domenica 28 aprile 2013

Pubblicità TIM con ragazza a Venezia e nonna 2013

Continuano gli spot TIM con protagonista come attrice Chiara, la vincitrice dell'ultima edizione X factor. Si inizia così il racconto della sua storia di successo con la nonna che, prima che lei parta per gli studi,  passa a TIM o meglio ancora si fa il cellulare per comunicare con la nipote. Si parla così dell'offerta TIM e si vede il Samsung Galaxy S3, uno degli smartphone in regalo offerti da TIM a chi aderisce all'offerta. Chiara poi arriva a Venezia dove chiede dov'è l'Università.


Ora lo spot Tim racconta l'offerta sconta & raddoppia, con i genitori di Chiara impegnati in una grigliata con la sorella mentre Chiara canta Over the rainbow in un locale.




76 commenti:

  1. Bruttissima pubblicità,con la nonna che è antipatica, petulante e vecchia borghese anni sessanta, perbenista e benpensante. NON INVOGLIA A COMPERARE IL PRODOTTO! CAMBIATELA, che per le vendite, è meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho riletto molto volte questo tuo post che ha dato il via ad una sequela di risposte incredibile. Devo dire che potrei associargli tutte le critiche da te fatte " Antipatico, petulante, borghese anni sessanta, perbenista, benpensante".

      Elimina
  2. Credo che la canzone sia una versione di Over the Rainbow

    RispondiElimina
  3. Si è proprio quella, e la canzone è bella perchè è un classico...

    RispondiElimina
  4. Concordo sulla nonna, ma pure la cantante uscita dal programma sky lascia molto a desiderare con quel suo insopportabile accento veneto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà bello l'accento fannullone dei napoletani, sarà bello l'accento strafottente dei romanacci, ...ricordati che parlar bene o male di una cosa, l'importante è parlarne. Anche tu pur parlarne male del prodotto in questione, ne stai parlando!

      Elimina
    2. Concordo...per una volta che c'è una pubblicità -che non mi piace- con un accento veneto tutti lo giudicano insopportabile. Per quale motivo?
      Insopportabili sono i conduttori tv o presentatori con accenti e dizioni al limite del grottesco...quanti a Roma sanno pronunciare la parola CUOCERE senza dire cuoscere?? Per piacere...

      W IL VENETO E I VENETI, uno dei motori dell'economia italiana

      Elimina
    3. Che tono ha l'accento fannullone?

      Elimina
    4. Anna Buonamici28 maggio 2013 08:59

      Il tuo...

      Elimina
    5. Noto che qualcuno, magari veneto, ha qualcosa contro i romani. Pensate a Padova vostra va...

      Elimina
  5. ma non si può togliere la racchia canterina rovina canzoni? Che brutta pubblicità... sopprimiamo la nonna

    RispondiElimina
  6. mamma mia quanto mi è antipatica quella cicciona con quell'accento veneto....appena esce lo spot in tv cambio canale di corsa!!!!!!.......si salvi chi può!!!!!!!!!!! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. avevo due schede della tim....avevo!!!!

      Elimina
  7. Qualcosa in contrario contro l'accento veneto?

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. almeno non fa venire la dissenteria come capita sentendo il napoletano o il romanesco.

      Elimina
    2. A me invece fanno i schifo i commenti razzisti

      Elimina
  9. il vecchio le dice "se hai voglia di studiare vai all'università se no evita" e lei che fa? nello spot successivo esce dall'università cantando con uno sfigatissimo "artista" di strada... Difficilmente si è vista una pubblicità più irritante di questa

    RispondiElimina
  10. Tanta grazia che c'è l'accento veneto e non meridios

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti il tuo è un accento,mentre il nostro "accento" è una lingua riconosciuta. Fammi ricordare qualche canzone in veneto! aspetta aspetta ...mmm non me ne vengono in mente.All' estero quando salutano un Italiano,prevalentemente lo fanno in NAPOLETANO.By Iso

      Elimina
    2. intanto noi meridios l'italiano lo parliamo, voi veneti non lo capite proprio.... Ma collega la lingua al cervello e non aprire bocca solo per darle aria.

      Elimina
    3. Quanto siete ridicoli, stupidi e ....................

      Elimina
    4. wewewe! calma se vuoi sentire qualche canzone in veneziano ascoltati i PITURAFRESKA. Il nostro è un dialetto antichissimo e quindi lingua riconosciuta a pieno diritto, proprio come il tuo napoletano.

      Secondo me tutti i dialetti sono belli, semplicemente quello veneto si sente poco in tv quindi magari non siete abituati. Mentre tutte le serie tv e i conduttori hanno sfumature romane-napoletane nell'accento.

      Però datevi na calmata, per favore!

      Elimina
    5. Ah, questa poi... che il napoletano sia italiano è proprio nuova! Semmai è un dialetto che scimmiotta (male, molto male)la nostra lingua nazionale.
      sulla questione del saluto all'estero, beh, a me non è mai capitato di essere salutato in napoletano e se dovesse succedere non risponderei nemmeno visto che si tratta di versi incomprensibili!

      Elimina
    6. Fabrizio Degani ma quanto sei idiota? E non ho sentito il tuo accento, pensa un pò, ah ah!

      Elimina
  11. cos'hai contro l'accento meridionale?Tanto parliamo tutti l'Italiano

    RispondiElimina
  12. sapessi quanta grazia se si parlasse l'italiano e basta...

    RispondiElimina
  13. Invece io dico, che aldilà degli accenti dl nord o del sud, la pubblicità è rovinata dai personaggi, TUTTI indistintamente ANTIPATICI, compresa la figura del padre che mentre guida, fa i conti di quanto gli costa mantenere il cellulare...allora, più che veneto, a me parrebbe... ligure!Spero che modifichino la pubblicità MOLTO PRESTO ELIMINANDO tutte quelle persone che la rendono brutta e irreale per i loro stupidi comportamenti, altrimenti dovrò credere mio malgrado, che le famiglie italiane siano DAVVERO ALLINEATE a quel modo mediocre di vita!

    RispondiElimina
  14. X Anonimo pubblicato il 24 maggio...
    Hai ragione! hai perfettamente ragione, anch'io sono caduta nella trappola del parlarne a qualunque costo, ma almeno mi sono tolta la voglia di esprimere la mia ( seppur modesta) opinione! Saluti.

    RispondiElimina
  15. Intanto ritengo che canti bene. Poi la ragazza è pure bella. Parlo infine della pubblicità dove il vecchio le chiede se ha voglia di studiare, si a me piace tantissimo la pubblicità la ragazza e la canzone.

    RispondiElimina
  16. Anonimo, viva il veneto e i veneti motori dell'EVASIONE casomai :D

    RispondiElimina
  17. Ma cara grazia che la Tim abbia preso una ragazza Italiana, giovane e senza tanti fronzoliper i suoi spot. W l'Italia, gli Italiani (tutti, da Nord a Sud) e... Brava Chiara !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, brava alla veneta proprio no. Ha un accento antipaticissimo (da brividi quando dice "mama sono arrivata") e non è proprio adatta per gli spot tv. Peggio di lei quei due saccenti che interpretano i genitori...

      Elimina
  18. pubblicità veramente gradevole e quasi reale..... era ora!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. forse perche' uno spot sia bello e' necessario l'accento romano o napoletano o che l'interprete sia solo una gran gnocca.
    Chiara e' una ragazza solare

    RispondiElimina
  20. La sorella è meglio!!

    RispondiElimina
  21. Davvero non capisco questo spot ... sembra più puntare sulle famiglie che sui giovani . E fin qui bene . Però la realizzazione lascia a desiderare ... al di là della simpatia per gli accenti o meno , i protagonisti , dalla prima all'ultimo , danno una sensazione di saccenza e superiorità che risulta antipatica . E' il modo in cui vengono presentati che è sbagliato ....

    RispondiElimina
  22. Adesso che so che è uscita da xfactor capisco perché l'hanno scelta per la pubblicità! SECONDO ME fa proprio pena, nello spot in cui canta col tizio in strada non si capisce nemmeno cosa dice, non si distinguono le parole e cantilena da far piangere! poi non metto in dubbio che sia "naturale" e carina, ma se si vuol fare una pubblicità in stile "famiglia reale" allora si dovrebbero prendere degli attori che sappiano recitare per evitare questo effetto super fasullo!!!

    RispondiElimina
  23. D'accordo con gli ultimi due commenti...meno male che se ne accorgono in molti che l questa pubblicità è PEDANTE e i personaggi ANTIPATICI al di là del nord e del sud!!!!

    RispondiElimina
  24. comunque ne state parlando...questa e' la vera pubblicita'!!!

    RispondiElimina
  25. aaaaaaaa, tranquilli, adesso c'è belen moltiplicata per 2000, con i polipi nasali, che fa la pubblicità alla PASTA a "macdonad" e il suo accento è bellissimo e si capisce TUUUUUUUUUTTO quello che dice.
    ah, ma forse non c'è bisogno di capire cosa dice, bastano le sue tette, il suo culo e i denti da cavalla, non è vero? quella si che ci fa magnà la pasta barilla con i cetrioli sottaceto!
    "la cicciona veneta" non la vogliamo, è troppo NORMALE.....

    Fate proprio pena.....

    RispondiElimina
  26. meraviglioso e la ragazza è bella,simpaticissima,sensuale,bona....

    RispondiElimina
  27. pubblicità riuscitissima,brava TIN

    RispondiElimina
  28. Io sono veneta e...ebbene si...abbiamo questo accento! E allora? È un accento comune cosi come c'è quello fiorentino, il milanese, il napoletano, il calabrese! L'Italia è bella anche x questo. In quanto alla famiglia scelta x lo spot, beh, non ho niente da dire! Personaggi normali e semplici...mi piace mi piace mi piace!! Altro che Belen e compagnia....che ha solo culo e voce da trans!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono d'accordo che ogni angolo d'Italia abbia il suo accento,ma fra tutti quello veneto è il più brutto da ascoltare,con quella sua cantilena,parole senza le doppie,è una lagna unica,è molto più bello sentire l'accento toscano o il bolognese.Comunque questo spot con sta Chiara uscita dal nulla sta veramente stufando!E' diventata pesante!

      Elimina
    2. ma sarà brutto per te! pensa se parlavano in bergamasco...

      Elimina
    3. Sarebbe stato meglio il bergamasco....pota!!!

      Elimina
  29. la piu attraente è la madre ma chi è mi piace propio

    RispondiElimina
  30. Anche a me mi attizza proprio tanto

    RispondiElimina
  31. a leggere i commenti si capisce perché questo paese non sarà mai una nazione unita come la germania o l'america...

    RispondiElimina
  32. Perchè la Germania e l'America sono unite?

    RispondiElimina
  33. Trop carina la ragazza rossa

    RispondiElimina
  34. ...ma che pubblicità avete visto? Persone normali, bellezze normali, niente parolacce! Parlano veneto e allora?

    RispondiElimina
  35. divertente e gradevolissimo. la scenetta della stazione con genitori in auto all'uscita e lei che è già lì.. trovo sia piacevole e familiare. ma forse è per quest'immagine di famiglia normale che urta tanti.

    RispondiElimina
  36. Carissima Giovanna, gli italiani non sono degli imbecilli ai quali puoi dar da bere la "scenetta familiare" del "tutto va bene"; il padre brontolone soggiace ai desideri della moglie basta "risparmiare", e l'immagine dei genitori consenzienti e perbenisti regalano un quadretto davvero misero di una famiglia mediocre e moralista d' altri tempi; naturalmente le figlie (brave da dieci e lode) obbediscono come nell'ottocento ai comandi dei genitori...ma che? Allora c'è da domandarsi in quale Paese viviamo e se siamo arretrati di colpo in un mondo dove si spacciano "falsi" modelli di persone formaliste, diventando tutti degli automi senza capacità di un proprio pensiero. Ma allora cinquant'anni di storia sono trascorsi per niente? Probabile che ci siano molti a condividere tipologie di vita come quelle presentate in tv, ...ma che tristezza!Non avremo mai speranza di CAMBIAMENTO!!!

    RispondiElimina
  37. Pubblicità odiosa e non per l'accento veneto che a me piace, ma per i personaggi antipatici. Ridateci Marcorè e Mazzocca.

    RispondiElimina
  38. BRAVO ANONIMO 09 giugno...condivido! Personaggi odiosi e sciocchi aggiungerei, che offrono un falso spaccato di una realtà che EVIDENTEMENTE, esiste SOLO nella testa dello sceneggiatore e nelle fantasie del regista! VEZZI, SORRISETTI E COMPLIMENTI...in un mistificato ritratto di una società DOVE L'IPOCRISIA SI AFFETTA CON IL COLTELLO! MA CHE APRANO GLI OCCHI E GUARDINO COME REALMENTE STANNO LE COSE...ALTRO CHE BACI E ABBRACCI!Almeno Marcorè e Mazzocca facevano gag di pura fantasia e facevano pure ridere!

    RispondiElimina
  39. La ragazza è di una antipatia incredibile, gli spot vanno schifo veramente, se uno aveva una mezza di idea di comprare il prodotto, dopo aver visto gli spot così orrendi, sicuramente cercherà un prodotto della concorrenza.

    RispondiElimina
  40. MA DIO SANTO PER UNA VOLTA CHE C'E' UNA PUBBLICITà CON L'INTENTO DI UNIRE ANCHE L'ITALIA FALLISCE GRAZIE ALLA GENTE CHE FA LE DIFFERENZEE TRA NORD E SUD!!VERGOGNATEVI!!!E' PER QUESTO CHE RISULTIAMO UNA GENERAZIONE DI SFIGATI,E L'ITALIA NON VA AVANTI PER COLPA VOSTRA!QUANTO SDEGNO!!
    IL VENETEO E' UNA REGIONE STUPENDA CON GENTE DISPONIBILE E GENEROSA!

    RispondiElimina
  41. perchè non pubblicate TUTTI i commenti?
    Già è una fatica capire questi vostri codici antispam, almeno pubblicate tutte le opinioni, no? non solo quelli di 'sti "razzisti".. che poi ci stupiamo del razzismo verso gli stranieri, ma qui siete proprio indietro, vi odiate tra regioni diverse...che schifo!

    RispondiElimina
  42. Andate tutti a darvi una chiodata in testa con tutti sti problemi che abbiamo nel paese state a fa la disputa nord sud. Lo credo che il paese non cresce. Con una cultura così cresce solo l'ignoranza e i vari mafiosetti a Nord e a Sud ci sguazzano. Vabbè tornando allo spot anche secondo me, a prescindere dal dialetto che a mio avviso E' ININFLUENTE, non prende semplicemente per due fattori: 1 l'attrice/cantante è conosciuta ma non conosciutissima 2 le storie non sono abbastanza simpatiche nè credibili. Non che gli altri spot di telefonia siano ormai più coinvolgenti. Forse quelli di Wind sono un più divertenti però anche Aldo, Giovanni e Giacomo ormai hanno un pò stufato

    RispondiElimina
  43. Nonostante trovi il dialetto veneto (soprattutto quando esce dalla bocca della goffa e rossa "cantante" padovana) estremamente antipatico, bisogna riconoscere che questo spot è appena un pò meglio del penoso pinguino canterino della vodafone, a cui da la voce un altro saccente e sopravvalutato cantante qual'è elio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahhahah! Finalmente UNA PERSONA che ha il coraggio di NON trincerarsi dietro la solita ipocrisia, tanto cara ai più!

      Elimina
  44. E' scritto da qualche parte che bisogna dire per forza che Elio è bravissimo e simpaticissimo e che la goffa cantante padovana è bravissima ed è la migliore cantante italiana ? NO.
    La goffa e rossa raggiunge uno dei massimi picchi di antipatia quando recita la frase "sto lavorando, c'è gente". Pazzesca.

    RispondiElimina
  45. BRAVO ANONIMO 23 giugno! Finalmente qualcuno che critica senza peli sulla lingua!

    RispondiElimina
  46. Io sono veneto, di Bassano del Grappa.
    Non capisco questa discussione inutile sulla comprensibilità o meno di un dialetto rispetto ad un altro.
    Ognuno prende l' accento dal luogo di origine, cos'è, una colpa?
    Non si giudicano le persone da come parlano ne tantomeno dal luogo di provenienza.
    E la pubblicità fa schifo, a prescindere.

    RispondiElimina
  47. Buonasera a tutti, scusate se intervengo ma in rete cercavo qualche opinione che suffragasse le mie perplessità sullo spot TIM, e ho trovato voi...
    Sono di Roma, e nella vita di tutti i giorni parlo italiano. Non per vezzo, ma perchè in quel compiacersi troppo delle proprie origini e dei propri tratti "di riconoscibilità", ci vedo un annaspare a vuoto, senza senso. Tuttavia ogni cadenza ha il suo appeal: in fondo, in ogni dialetto c'è un pò di noi come Italiani.
    Il problema di questi spot è QUELLO che si dice, non COME lo si dice. Generalmente, nelle pubblicità o si crea una situazione reale, o - al contrario - la si estremizza fino ad arrivare al grottesco, al surreale o al fantastico.
    Nella serie TIM invece si pendola pericolosamente tra i due estremi, fino ad arrivare alla ragazza che cammina sulla spiaggia seguendo una traiettoria da alcolizzata, tenendo in mano una quantità industriale di palloncini il cui significato non sembra avere perfettamente compreso, visto che alcuni sono distribuiti ad incolpevoli coppie, mentre altri sono lasciati volare nelle inquadrature finali.
    Ora, tralasciando la difficoltà della protagonista nel seguire il labiale, è proprio il plot narrativo ad essere inconsistente, generando una situazione che per assurdo, POTREBBE essere reale, ma evidentemente non lo è, perchè questa camminata sognante non ha alcun senso: da dove viene, dove va, perchè saltella? Forse perchè è felice? Bene, lo sono anche io (e dico davvero), però nel mio incedere seguo traiettorie più lineari. Sicuramente sarà un mio limite, ma come spettatore, non riesco ad immedesimarmi in questa costruzione logica, e quindi tantomeno apprezzarla o seguirne gli sviluppi.
    E'la sindrome del "mulino bianco": credibilità zero. Va detto però che questo modo deteriore di concepire gli spot, sta facendo proseliti: anche il coevo promo Wind fa acqua da tutte le parti: la ragazza che è talmente stordita dalle condizioni dell'offerta che sbatte contro la porta anteriore in chiusura dell'autobus. Bè insomma, svampita lei, svampito l'autista.
    Un saluto a "pronto soccorso" che ha cominciato questa discussione, e a tutti voi che - dall'intera Italia - vi avete partecipato.
    Antonio

    RispondiElimina
  48. Grazie ad Antonio ( anonimo 8 luglio) che finalmente tra tanti, centra con semplicità l'argomento, evitando inutili diatribe fra nord e sud, motivati da primitivi campanilismi, semplicemente inutili ai fini di una critica rivolta all'esposizione del prodotto e alla storia che vi ruota intorno. Grazie ad Antonio anche per la maniera civile con la quale tratta l'argomento...meditate gente, meditate! Un saluto.

    RispondiElimina
  49. Non è Chiara,il problema,ma gli spot che sono veramente orrendi e trasmessi in modo martellante,che secondo me rovinano la sua immagine di cantante.Da appassionato di musica vorrei evitare di vedere qualunque cantante negli spot,perchè vorrei ricordarli per le loro canzoni,e non per questi orrori.E' meglio lasciare gli spot agli attori.

    RispondiElimina
  50. Scusate, ma per mettere la parola fine alla diatriba in corso, il problema non è l'accento in se degli spot, qualsiasi essi siano. Il problema è che alcune persone che non sanno recitare, quando tentano di recitare lo fanno in una maniera talmente artefatta che è impossibile non trovare antipatici o odiosi loro e l'accento. Nulla contro Chiara o come si chiama, e nulla contro gli accenti. Si puo' discutere se quello napoletano sia più musicale a sentirsi rispetto ad altri, o se quello veneto sia più simpatico, e cosi' via. Ma alla fine della storia, fino a quando ci saranno Agenzie Pubblicitarie che se la suonano e se la cantano, per cosi' dire, e che poi continuano sulle loro rotte senza ammettere i loro errori, avremo sempre immondizia in TV. Qualcuno di voi si ricorda che alcune delle più belle pubblicità del mondo in Italia non sono andate in onda perché le agenzie Italiane le consideravano negative? Mah!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  51. Sinceraemnte questa serie di pubblicità non mi piace assolutamente, e non perchè usino l'accento veneto o meno. I personaggi di contorno sono macchiette e stereotipi (padre, mamma, sorella e nonna), ma chi trovo proprio odiosa è la protagonista. Non seguo X Factor da anni, e sinceramente non sapevo assolutamente chi fosse. Quando me la sono vista in TV prendere il posto di Neri Marcore, e l'ho sentita cantare, ho pensato "ma questa a chi la dà per fare la pubblicità della Tim?"

    RispondiElimina
  52. Secondo me la TIM potrebbe investire il denaro per proporre ai suoi clienti offerte più allettanti, piuttosto che spenderli per fare queste pubblicità insulse ed antipatiche (sia per le storie che racconta che per gli interpreti):le mie due SIM della TIM ora sono passate ad altro gestore (per entrambi i motivi esposti sopra)...rivoglio Marcorè e Mazzozza!!!

    RispondiElimina
  53. questi polentoni hanno sempre i napoletani in bocca ma andate a fare in culo! chi cazzo vi caga magari chi ha avuto da ridire è lombardo-emiliano-romagnolo-toscano manco meridionale e state sempre a parlare male di noi! poi l'altro anonimo che diceva che napoli non è l'italia, ringrazia il sud che ha accettato l'unità d'italia altrimenti a quest'ora tu vivresti in una venezia povera e tu saresti uno zingaro che non parla neppure l'italiano ma la lingua slava o slovena come i vostri vicini triestini...

    RispondiElimina
  54. Poverini quelli che dicono..ora passo alla concorrenza o non comprerò mai tim solo per una pubblicità.
    Vuol dire che i vostri cervelli si fanno influenzare da una pubblicità e non dal prodotto o servizio..Povera italia!

    RispondiElimina
  55. Ma che avete tutti contro Napoli e Roma? D:
    Vi dà fastidio quando sentite parlare in Napoletano(Che è una lingua riconosciuta patrimonio dell'umanità dall'UNESCO) o in Romanaccio? Cambiate canale, semplice!

    RispondiElimina

 

Canzoni e pubblicità

Spesso gli spot funzionano per le canzoni che li accompagnano. Diventano così dei tormentoni che ci accompagnano per tutta la vita.

Questo blog vuole diventare una piccola memoria storica di tutti gli spot e di tutte le pubblicità più famose con le relative canzoni. Da vedere e ascoltare GRATIS.

Newsletter canzoni e spot